NYX Ombretti in cialda singola Hot Singles Eyeshadows

Ciao e Buon Anno!!!

Oggi vi voglio parlare degli ombrettini singoli Hot Singles Eyeshadows di NYX che ho acquistato a dicembre allo store di Piazza San Babila a Milano.

Innanzitutto devo dirvi che lo store di per sè mi è sembrato davvero carino, i ragazzi e le ragazze che sono davvero molto gentili l’unica pecca che posso dire di aver trovato, se di pecca si può parlare, è che spesso e volentieri i tester “appiccicati” sulle colonnine degli ombretti sono staccati e quindi diventa difficile capire cosa c’è in quello spazio.

Probabilmente, e ne sono certa, il negozio si aspettava SI il grande afflusso che in effetti c’è stato, io stessa non vedo l’ora di tornare a Milano per fiondarmici dentro e comprare un ombretto che prima di Natale non c’era, ma non hanno nemmeno ancora ben capito come riorganizzare il tutto dopo la calata degli unni!

Fatte le dovute premesse vi parlo dei due ombretti che ho acquistato io a 2,90 euro, una cifra davvero irrisoria rispetto alla qualità davvero buona dei prodotti che mi sono trovata ad utilizzare.

Ho acquistato due colori prima e un terzo sucessivamente che vorrei abbinare alla cialda che vi ho menzionato prima.

I colori che ho già usato sono Hypnotized, un bellissimo bronzo caldo e Zen un verde sottobosco con con dei lievissimi riflessi che tendono al dorato e al giallo, il terzo colore che sto aspettando ardentemente di utilizzare si chiama Sun Glow ed è un oro\giallo chiaro molto luminoso.

img_20160105_172841.jpg

img_20160105_172851.jpg

img_20160105_173051.jpg

Tutti gli ombretti sono in cualda singola da 1,5 grammi e sono facilissimi da stendere e sfumare, ho già realizzato un trucco con Hypnotized e Zen che mi ha regalato grandissime soddisfazioni, la texture di questi ombretti è setosa, quasi cremosa, non fanno per nulla fall out e restano intatti per ore senza crearvi il seppur minimo dubbio.

 

img_20160105_172914.jpg

img_20160105_172813.jpg

img_20160105_173116.jpg

Ho avuto modo di swatchare molti di questi ombretti in negozio, ero molto interessata a questa linea che si chiama Hot Singles Eyeshadows perchè ritengo che il costo sia davvero alla portata e che i prodotti siano assolutamente OTTIMI!

Vi consiglio di provarli ?? SII!! Assolutamente ed anzi io ne comprerei diversi per compormici una bella palettina super personalizzata!!!

Voi li avete provati?? Fatemi sapere!!

A Presto!

 

 

Annunci

Sono una Blogger…non sono una santa!

Lo so…sono 7 giorni che non pubblico niente, e scommetto che vi ammazzavate di dolore…vero?

Ebbene sono qui, ancora, e stamane poi più tonica che mai, sono uscita di casa di buon ora e sono arrivata nella mia adorata Milano in tempo per un caffè con l’amore mio ( prima) e per un Filtered Coffee da Pascucci ( dopo) in Corso Europa da portarmi in ufficio, carica liquida.

IMG_20150507_084131

Che ho fatto in questi 7 lunghi giorni? Beh intanto, chi mi segue su Facebook lo sa ( embeh?? Non mi seguite?? E alora… FATELO!!) , sono stata in Umbria 4 giorni a rigenerami tra tartufi, cinghiali ( quadrupedi:-P) e scarpinate e poi ho lavorato tantissimo, ho ripreso una collaborazione della quale sono felice e ve ne parlerò tra un po’, insomma ho vissuto o almeno ci ho provato!

Sto testando dei prodotti nuovi e spero di scriverne nei prossimi giorni, tra un articolo e l’altro osservo, studio e mi rendo conto di cosa succede nel mondo Blogger, non nel mio mondo Blogger perché nel mio mondo Blogger la gente lavora e la mattina si alza ingranando la retro invece della prima, esce di casa senza il Mulino Bianco e il Banderas con la sua Rosssssita e se riesce a fare quel che ho fatto io  stamane alzandosi all’alba ed essendo pure presentabile ringrazia tutti gli Dèi Blogger che conosce.

 

mulinobianco

Apro Instagram ( ebbene si ho un account Instagram!) ed è tutto un pullulare di foto di calzini a letto, calzini sulle coperte, sotto le coperte abbinati a tazze Shabby Chic e di foto bianchicce, chiare, rosa e bon ton, che inneggiano al buongiorno e mi fanno quasi sentire anormale…Perché io non ce l’ho il copriletto di Ikea nei colori tenui e la stanza bianca come il latte con la tazza di Maison du Monde perfettamente abbinata? Dove ho sbagliato?

ColazioneLettoTavolaClassicaModerna

Scorro il feed giornaliero con la velocità di una faina nella Savana e mi accorgo che le foto delle colazioni delle mie “amiche” blogger, vlogger, youtuber ( tutto quello che finisce per “er” è figo credo) sono tutte perfette, hanno risvegli perfetti, hanno calzini perfetti, letti perfetti!! Ommioddio… e sono tutte sconvolgentemente uguali!

Sono una Stronza credo e passerò sempre da Acida Stronza… ma Dio Mio… quanto mai sono fiera di essere ME… sebbene io sappia che ESSERE ME significa essere una Blogger non una Santa!

0_blogger_0

Quando ho aperto Makeupraimbow l’ho fatto spinta dalla voglia di scrivere, potrei scrivere notti intere se non crollassi dal sonno alle dieci di sera! Potrei scrivere per vivere se qualcuno volesse pagarmi seriamente dandomi delle garanzie!

Una cosa della quale quando ero ancora una Pischella del Bloggamento non mi ero resa conto è che per essere Blogger devi essere sempre fedele alle altre Blogger fighe, non apri un Blog perché vuoi essere te ( cretina che non sei altro) apri un blog, un canale YouTube o qualunque altra cosa sia  “public” solo per assomigliare quanto più possibile alla tua vicina di banco, che fa le cose fighe e che piace tanto.

Io ci ho provato, ve lo giuro ci ho provato, ma sono una Blogger non una Santa (Replicante per giunta), ho provato a fare solo quello che fanno le altre ma non ce la faccio, mi viene semplice fare quello che piace a me prendendo spunto da quel che fanno le altre, se proprio, ma essere come le altre per esserlo mi urta profondamente.

images

Mi alzo la mattina e figuro i miei pezzi nella mia testa, traggo ispirazione dalle riviste, dalla mia vita, da quello che piace a me e me ne sbatto bellamente se non faccio la foto Shabby della mia colazione ( tutt’altro che perfetta visto che a casa mia si corre per andare a pigliare il treno e andare a guadagnarsi il pane invece di stare a letto a fare lo shooting), se ho tempo vado al bar e riesco a bermi qualcosa che mi svegli e allora sì! Che soddisfazione, ci scappa una foto, la foto di un Marocco pieno di cacao ( con correzione di crema alle nocciole please, ora si usa così) e a sfondo una distesa di dolci.

PhotoGrid_1429784170375

 

Sono impopolare e il mio blog è sfigato, ho aperto un account Facebook e che fatica arrivare a 770 like, non vi dico cosa ho dovuto fare per riuscire a crescere un po’ e mi chiedo…se avessi le foto Shabby della colazione mi amerebbero di più?

Il mondo Blogger ( il mondo “er”) è ingiusto e molto poco polite, più vado avanti e più me ne rendo conto ma in fondo io sono sempre andata controcorrente e ancora oggi non riesco a far di meno, se sei brava, ma brava davvero, non conti una mazza e questo lo so, se sei te stessa, scrivi qualcosa di vero e non vivi in un mondo perfetto fatto di Shabby Foto e di sorrisi sei tagliata fuori.

Conta quanti hauls fai, quante volte ti fai una foto a letto con la tua tazza perfetta e quante volte metti in piazza i tuoi fattacci mettendo titoli improbabili a post and videos pur di avere followers e visualizzazioni, ma io sono una Blogger non sono una Santa, io scrivo per amore e per passione e a me non riesce davvero di uniformarmi ad un mercato che ci vuole tutte perfette dalla mattina alla sera.

cddd4dda9d52fcde307c410ff88a6c1c

Makeupraimbow è una mia creatura, cresce con me nella consapevolezza che deve rimanere fedele a sé stesso e pazienza se non sono una super Blogger, ogni giorno mi accorgo che per me essere Blogger equivale ad essere ME, non la copia della mia vicina di Blog.

marilyn-monroe-quotes-3

Gaetano,il mio editore, che ancora oggi ringrazio per avermi insegnato tutto quel che so ed avermi “cresciuta” appena arrivata nella City a vent’anni, mi ripeteva fino allo sfinimento ” a fare riviste sono bravi tutti, a fare riviste di qualità siamo in pochi e spesso nessuno se ne accorge…ma Santa Madonna Benedetta sulla lunga distanza è la qualità a vincere, dobbiamo farci il culo!”

Che dire…Grazie Gaetano…perché senza di te oggi fare le foto Shabby alla colazione, andrei agli eventi Sephora, riceverei i rossetti in anteprima e farei la Blogger di prima linea, ma non sarei io  sarei qualcuno che non conosco e farei un prodotto scadente uguale agli altri che non mi rispecchia pur dandomi una visibilità incredibile.

Sono una Blogger non sono una Santa… meno male!!!!!!!!!!

A presto!:-D

 

I miei social, venite a trovarmi e seguitemi:

https://www.facebook.com/makeupraimbow?ref=hl

https://twitter.com/Makeupraimbow

https://plus.google.com/113690376996829357428/posts

 http://www.tsu.co/Makeupraimbow

 

 

 

 

Un’immenso bisogno di Tiffany…

Oggi vi do il buongiorno così girls… perché vorrei rintanarmi nel mio angolino di Tiffany…e sentire solo una grande pace…

untitled

 

“Vado pazza per Tiffany: specie in quei giorni in cui mi prendono le paturnie.
Vuol dire quando è triste?
No… Uno è triste perché si accorge che sta ingrassando, o perché piove. Ma è diverso. No, le paturnie sono orribili: è come un’improvvisa paura di  non  si sa che. Se io trovassi un posto a questo mondo che mi facesse sentire come da Tiffany… comprerei i mobili e darei al gatto un nome”

Se io trovassi un posto a questo mondo che mi facesse sentire come da Tiffany… comprerei i mobili e darei al gatto un nome!

Chi ha visto Colazione da Tiffany con Audrey Hepburn anche solo una volta, non come me che lo guardo almeno una volta ogni 15 giorni,  si ricorderà la frase che ho utilizzato come titolo.

 

untitled

Avete presente quei momenti nei quali avete l’imprinting per un luogo… e ve ne innamorate? Vi legate alle sensazioni che vi regala perché è capace di donarvi pace e serenità, vi circonda di energia positiva e vi piace come vi sentite quando ci andate?

Ecco questo è quello che mi è successo al  The Brian & Barry Building in San Babila.

CP architetti

Chi è di Milano saprà che inizialmente Brian & Barry era un negozio di abbigliamento, poi l’anno scorso hanno buttato giù interamente il palazzo dall’interno e hanno costruito 9 piani, che si dividono tra food, vi dico solo un nome Eataly, abbigliamento, profumeria, con Sephora che ha uno store che è il paradiso, e tanto altro, se non ci siete andate…andateci…è favoloso.

Sephora_techno_experience_store

Per me The Brian & Barry Building è diventato “il mio Tiffany”, la mattina se ho un po’ di tempo entro e oramai mi riconoscono, non c’è mai sovraffollamento al bar del piano terra e posso sedermi ad uno dei tavolini, le sedie in pelle, e profumano ancora di buono, sono di design e sono circondata dalle scaffalature basse con l’esposizione di cioccolata e di caramelle.

img_6627

L’ambiente è molto lounge, la musica piacevole, il caffè buono e vi danno anche un bicchierino d’acqua come accompagnamento, come si dovrebbe fare insomma.

Quando sono al The Brian & Barry Building sono fuori dal mondo, è un posto pieno di cose belle, con una musica calma e dolce, non è mai troppo pieno e affollato e anche se c’è tanta gente che gira ti sembra sempre di essere solo…coi tuoi pensieri.

Gironzoli tra gli stand e per i piani, ti inebri dei profumi delle Yankee Candles  al piano seminterrato e delle ottime leccornie dei vari ristoranti di Eataly negli altri piani.

phpThumb_generated_thumbnailjpg

Insomma…The Brian & Barry Building ti costringe a distrarti, ti sembra di stare in un altro mondo perché è un luogo dal taglio internazionale dove i commessi e le commesse non ti assillano, ci sono cose stupende ( a volte anche un po’ tanto care ma guardare…non costa niente!) e trovo sempre qualcosa di nuovo che mi incuriosisce.

Mi piace entrare qua e quando posso perdermi completamente, immergermi nei miei pensieri, sfiorare, annusare, guardare, allontanarmi da tutto e rilassarmi un po’, questo è un luogo calmo per me, un piccolo angolo un po’ più esterofilo con un taglio più internazionale, che fa si che io possa per un po’ del mio poco prezioso tempo libero sentirmi come mi sento quando vado all’estero, libera e incuriosita.

La mia fantasia viene pizzicata, la curiosità stimolata ed io mi sento me stessa così come sono un po’ ficcanaso e sempre desiderosa di scoprire.

Insomma io ho trovato il mio luogo anti paturnie…perché come diceva Holly Golightly :

“vado pazza per Tiffany: specie in quei giorni in cui mi prendono le paturnie.
Vuol dire quando è triste?
No… Uno è triste perché si accorge che sta ingrassando, o perché piove. Ma è diverso. No, le paturnie sono orribili: è come un’improvvisa paura di non si sa che.”

colazione-da-tiffany-audrey-hepburn-e-george-peppard-protagonisti-del-film-218171

A presto!:-)