Haul …haul delle mie brame…

Avrete notato che da tempo non pubblico un articolo trattante di qualche haul ed è una scelta che ho fatto principalmente per due motivi, uno è che sto cercando di testare solo prodotti che voglio realmente avere o che so che avranno un felice decorso nella mia raccolta di makeup ( se sono prodotti di makeup, una specie di non ci lasceremo mai insomma) e l’altro è che mi pare che pubblicare hauls sia diventato un modo per far numero… e la cosa non mi piace.

Mi sto guardando un pò intorno in questo folle mondo bloggers /youtubers e mi sono resa conto che quasi tutte pubblicano continuamente i loro acquisti e questa cosa mi fa perdere un pò di interesse verso questo genere di post, perché?

Sapete che sono una blogger decisamente poco negli schemi, non amo troppo uniformarmi alla moda del momento e non mi piace fare le stesse cose altrui solo per farle, faccio da sempre quel che mi sento e pazienza se Makeupraimbow non è un blog con diecimila followers tutti attivi, preferisco distinguermi in qualche modo rimanendo me stessa.

Di fatto l’idea di fare acquisti e coinvolgervi mi piace, avevo pensato anche di aprire un piccolo canale Youtube per spacchettamenti e chiacchiere varie, ma la realtà è che ce ne sono già troppi di canali e non ho nemmeno il tempo di gestirla una cosa simile così come io vorrei, in aggiunta a tutto ciò c’è che io non voglio più scrivere hauls post perché trovo che perdano di significato.

Compro i miei prodotti, quelli che mi appassionano e che voglio provare e poi decido se parlarvene oppure no, ma sinceramente penso che non abbia senso fare diversamente.

In aggiunta a tutto ciò mi sono resa conto, e forse nel mondo delle youtubers  è ancora più visibile, che oramai è tutto un susseguirsi di video di shopping, di unboxing, di shopping sfrenato e sebbene io stessa sia una amante dello shopping mi ritrovo un po annoiata e basita di fronte a video e video di acquisti.

Pensate che per me il massimo della figata è guardare gli unboxing della spesa di casa che una delle mie youtuber preferite, Lucie Medici che vive in USA,  fa perché mi permettono di scoprire tante cose di un mondo che per me è sconosciuto completamente, per me è come fare un viaggio senza muovermi dalla mia posizione scoprendo qualcosa in più.

Del resto lo sapete che per me è già il massimo andare in vacanza e dedicare qualche ora a scoprire cosa hanno da offrire centri commerciali e supermercati, i prodotti cambiano da paese a paese e dal cibo al makeup c’è tanto da scoprire.

Ad oggi però mi accorgo che c’è una specie di gara a chi compra di più, a chi ha più hauls all’attivo… ed io sinceramente dopo un pò mi rompo e mi dico, ma perché devo stare a guardare lo spacchettamento degli acquisti di una che manco conosco? E a che pro??

Tolti quei pochi swatch che vengono fatti durante i vari unboxing, alla lunga vedere gente che dice “ho comprato questo, ho comprato quello” mi rende isterica e mi rompe le palle oltre a non darmi niente.

Nessuno mi obbliga a guardare tali video e tant’è che ho abbandonato moltissimi canali, pur rimanendo iscritta, perché alla lunga li trovo senza senso e senza mordente e guarda un po’ sono proprio canali di persone che alla fine sono invitate ai super eventi, che ricevono quintalate di prodotti omaggio e che, paradossalmente, hanno davvero ridotto molto il volume delle loro review.

Detto questo anche se posso sembrare acida io penso che al di la di tutto, ci stia anche che ogni tanto una persona voglia fare la chiacchiera sullo shopping, ma sto vedendo da mesi cose che sinceramente mi fanno pensare che il tutto si riduca a quello e boh, sento come un senso di vuoto.

Forse sono io che sono sbagliata, forse sono io che sono una blogger “spessa e scassapalle” ma io penso che la gente ha voglia di leggermi anche perché posso essere utile, se non sono utile in alcun modo in cosa la gente può essere attirata da me che sono una benemerito nessuno in un mondo di super blogger ?

Con tutto questo non voglio dire che non scriverò più nulla dei miei acquisti, io amo fare shopping ne ho bisogno anche io come le altre, non sono una aliena! Ma la realtà è che penso che se cominciassi a scrivere palate di parole su momenti di shopping sfrenato dopo un po’ sarebbe una rottura di scatole anche per voi che mi leggete.

Che vi devo dire miei cari followers ( pochi ma buonissimi…) sarò sempre contro corrente e sceglierò sempre di fare qualcosa che mi piace piuttosto di qualcosa che fanno tutti…Sopratutto perché per me scrivere è un piacere sottile, è una liberazione, lo è sempre stato, se cambio direzione finisce che non ci trovo più nulla di bello ed appassionante e Makeupraimbow diventa una menata assoluta…MA ANCHE NO!

Scusate la chiacchiera…!!!

A presto! 🙂

 

 

Annunci

TMI Tag

Girovangando sul lettore di WordPress ho letto sul blog Trucco Senza Inganno   questo TAG e ho trovato carino rispondere alle domande!

1. Cosa indossi? Una gonna nera, golf blu, una maglia color panna con del lurex e bikers boots

2. Sei mai stata innamorata? si

3. E’ mai finita davvero male con qualcuno? Non malissimo, ma cmq non bene.

4. Quanto sei alta? 1.65 cm

5. Quanto pesi? e chi lo sa…io nn mi peso mai… ma sono certamente morbida e burrosa 🙂

6. Hai dei tatuaggi? si due e ho già pronto il terzo da fare.

7. Hai dei piercing? un buco al naso con una piccola pallina argentata.

8. OTP? Sarebbe a dire?

9. Programma tv preferito? Ne ho tanti, cmq tutte le serie poliziesche da CSI a Blue Bloods passando per Hawaii Five 0

10. Band preferita? Foo fighters

11. Ti manca qualcosa?  Qualche ora di sonno

12. Canzone preferita? Wheels dei Foo Fighters

13. Qual è la tua ossessione in fatto di makeup? Gli ombretti

14. Il tuo segno zodiacale? Sagittario

15. Hai un talento nascosto? sono una buona osservatrice e capisco le persone in fretta

16. La tua citazione preferita? Carpe Diem

17. Attore preferito? Johnny Depp

18. Qual è il tuo colore preferito? Rosa

19. Preferisci la musica a tutto volume o no?  Dipende dai momenti

20. Dove vai quando sei triste? Quando sono triste spesso sono in giro quindi mi rintano nei miei pensieri. Se sono a casa sul divano

21. Quanto ci metti a farti la doccia? Dipende da 10 minuti a mezz’ora, la discriminante è quali trattamenti faccio.

22. Quanto ci metti a prepararti la mattina? 20 minuti

23. Ti sei mai trovata in mezzo a una rissa? si

24. Cibo preferito? Pizza e Sushi.

25. Il tuo libro preferito? La Casa degli Spiriti.

26. Perchè hai iniziato a bloggare? Ho scritto tanti anni per mestiere e scrivere mi mancava, in più mi piaceva l’idea di confrontarmi con le altre persone sugli argomenti che mi interessano
27. Quali sono le tue paure? ragni, scarafaggi, rettili, perdere le persone che amo

28. L’ultima cosa che ti ha fatto piangere? una collega stronza

29. L’ultima volta che hai detto di amare qualcuno? poco fa 🙂

30. Qual è il significato del nome del tuo blog? Beh il makeup per me è colore, e il mondo del beauty io lo vivo come un insieme di tanti colori meravigliosi, solo che RAINBOW era già occupato perciò ho messo RAIMBOW.

31. L’ultimo libro che hai letto? Il mio libro di tedesco, perché sto studiandolo per lavoro.

32. Che libro stai leggendo? vedi domanda 31

33. L’ultimo programma tv che hai visto? La Grande Bellezza

34. L’ultima persona con cui hai parlato? La mia collega/capa/amica

35. Che rapporto hai con l’ultima persona a cui hai scritto un messaggio? vera amicizia

36. Il tuo luogo preferito in cui stare? nel mio soggiorno con i miei gatti e mio marito …o a Cuba

37. Un luogo che ti piacerebbe visitare? New York

38. L’ultimo luogo in cui sei stata? Corso Vittorio Emanuele

39. Hai una cotta? Si da 9 anni per l’uomo che ho sposato!

40. L’ultima volta che hai baciato qualcuno? stamane

41. L’ultima volta che sei stata insultata? beh palesemente da molto tempo non mi capita…ma sono certa che qualcuno proprio stamane me ne ha dette di ogni…dietro le spalle

42. Qual è il tuo dolce preferito? il tiramisù

43. Suoni uno strumento musicale? direi di no

44. Il tuo gioiello preferito? l’anello di smeraldi che mi ha regalato mio marito per il mio compleanno

45. L’ultimo sport che hai praticato? pilates e zumba

46. L’ultima canzone che hai cantato? Controvento di Arisa

47. La tua frase preferita per attaccare bottone? Boooh improvviso.

48. L’hai mai usata?  vedi #47

49. L’ultima volta che hai frequentato qualcuno? mah io frequento molto assiduamente…. e ci vivo anche… qualcuno da 9 anni suonati….:-)

5o. Chi dovrebbe essere il prossimo a rispondere a queste domande? tutte taggate!!!

Riflessioni di una Beauty Blogger per passione.

 

Ciao ragazze,

volevo scrivere questo post da qualche settimana, ma non trovavo mai il momento adatto per impostarlo e mandarlo avanti, ci ho voluto riflettere perché su questo argomento penso che abbiamo un po’ tutte idee differenti… Cmq andiamo!

Qualche settimana fa sono incappata nel canale Youtube di una ragazza e mi ha attirato il titolo di un Video che poi ho guardato, era una cosa del tipo “cazzate sulla collezione di makeup”, vi confesso che ho dovuto guardare il video in due tranches, perché la tipa era davvero molto molto molto arrabbiata e mi ha messo una sorta di inquietudine!

Il punto era questo, le aveva scritto una lettera la mamma di una ragazzina appena adolescente che guardando i video delle ragazze che parlano di makeup, appassionata di trucco e ovviamente in fissa come capita a quell’età lamentava con sua mamma di non poter avere molti più prodotti a disposizione.

collezione makeup3

La mamma in questione tentava di far capire alla figlia che non era necessario avere tutti i prodotti che vedeva nei video ma con scarsi risultati, cosa che avviene peraltro un po’ in tutte le famiglie con adolescenti sui più disparati argomenti.

L’adolescente in questione è arrivata a prendere alcune banconote dal portafogli di mamma pur di acquistare dei prodotti di makeup che desiderava e che per diversi motivi non erano stati acquistati! Soldini peraltro che la mamma aveva messo da parte per via di una serie di impegni sanitari che la sorellina dell’adolescente in questione doveva affrontare.

La mamma, disperata, chiede alla Youtuber di parlare di questa cosa, di leggere la letterina e di dire in video alla ragazzina che non è necessario avere tutti i prodotti sensibilizzando anche le altre Youtuber (intendendo anche le makeup guru etc…) a dare il messaggio in questione, ovvero che avere tanti prodotti di makeup non serve.

La Youtuber una volta finita la disquisizione sulla letterina, ha iniziato a parlare della questione makeup e del fatto che molte ragazze che hanno un canale su YT possono dare un messaggio sbagliato pur non volendolo, perché nei loro canali si vedono una gran quantità di prodotti.

collezione makeup2

Continuando nella trattazione della sua tesi, la ragazza diceva che anche chi ci lavora con il makeup non è detto che debba avere un sacco di prodotti e che sono un po’ delle cavolate quelle che si dicono ovvero ” che per lavoro” queste persone sono tenute ad avere molti prodotti, che non è vero perché MUA di sua conoscenza sono assolutamente più “parsimoniose” e che non sono certo così piene di makeup, perché anche per loro è un costo.

Praticamente, in buona sostanza, il discorso era che il messaggio che passava era sbagliato, che lei stessa era stata una gran compratrice di cosmetici che poi è stata costretta a buttare causa inutilizzo e che tutte le ragazze che avevano un canale avrebbero dovuto far passare il messaggio di inutilità nell’avere molti prodotti.

Ci ho riflettuto un po’… e  mi sono fatta una MIA idea che vuole essere puramente una opinione.

collezione makeup

Partiamo dal presupposto che ognuno fa quello che ritiene più giusto, soprattutto in uno spazio come possono essere i canali YT o i nostri Blog, dedicati alla bellezza, al makeup etc…

Capisco che le ragazze più giovani possono travisare il messaggio di una persona che prova tanti prodotti e si chiede come mai quella ha un tot di articoli di makeup arrivando a desiderarli lei stessa,  però il fatto è che noi abbiamo un hobby, lo portiamo avanti con passione, ci rendiamo utili le une con le altre consigliandoci e parlando di qualcosa che ci piace.

Non è purtroppo una responsabilità di chi detiene un  blog/canale YT parlando di makeup e bellezza( ma potrebbe essere qualunque argomento….voglio dire), se  una ragazza in giovanissima età si crea una idea sbagliata, la realtà è che anche ai miei tempi, quando ero ragazzina c’erano determinate passioni, magari non era il makeup ed era altro ma i miei genitori mi hanno pur sempre dato la dimensione della realtà e di quelle che erano le nostre possibilità nel seguire una data moda, piuttosto che un hobby.

bloggers-blog

Questo è un punto, io ho solo un bloggetto dove parlo delle cose che piacciono a me, condivido le mie idee e mi confronto con voi follower, non sono responsabile del fatto che qualcuno leggendomi si faccia l’idea che avere 10 palette sia necessario.

Un altro punto secondo me è quello che va a toccare direttamente i MUA, io ne ho conosciuto qualcuno quando lavoravo per le riviste, io stessa sono stata truccata da uno di loro proprio per le stesse pagine della rivista per la quale lavoravo e per me che ero giovane e alle prime armi vedere tutti i trucchi che aveva è stato magico.

Non so se tutti i MUA hanno tanti prodotti di makeup se qualcuno ne ha meno, ma sostenere a priori come all’interno di quel video che è una “cavolata” ( per non usare un altro termine ben più forte) dire che i MUA hanno una folta schiera di prodotti perché lavorano in quel settore mi sembra un po’ esagerato.

Quello che voglio dire è che si è verissimo, io non ho sicuramente un bisogno vitale di tutte le palettine che ho o di tutti i prodotti che provo, ma la realtà è che è una mia passione, che le compro con i soldi che guadagno e che a me piace confrontarmi con voi per sapere cosa vi piace, per capire come vi trovate voi rispetto a  come mi trovo io. Non avrebbe senso avere uno spazio come questo se non provassi dei prodotti, se  non  ne parlassi, se non comprassi delle cose nuove da provare indipendentemente da tutto.

iloveblogging

Certo è giusto non far passare il messaggio che l’eccesso è bello, io i prodotti che compro li uso, a volte li regalo anche, non vanno sicuramente sprecati, però non deve essere una crocifissione il fatto che facciamo quel che facciamo, altrimenti seguendo questa falsa riga bisognerebbe crocifiggere stilisti, pubblicitari e quant’altro.

Vi pare?

Non lo so, ci rifletto, ci rifletto e più ci penso e più mi sembra un esagerazione usare i toni che ho sentito usare,  a riguardo di questo argomento.

Voi che ne pensate?

A presto!:-)