Un periodo a Colore Zero

Ciao ragazze,

chi mi conosce lo sa, io difficilmente riesco a stare zitta, per questo appare strano che stia dedicandomi poco o niente al Blog.

Sono in un periodo di semi-isolamento, di lontananza voluta e anche un po’ forzata…perché?

Non è un buon periodo personale, chi mi segue su Instagram se n’è accorto chi mi conosce dal vivo lo sa, chi non mi vede sul blog lo ha capito, sto affrontando quello che forse è uno dei periodi più bui  e ansiosi che abbia affrontato negli ultimi anni  e nemmeno io mi riconosco tanto in questo prototipo di Beauty Blogger a “colore zero”.

E’ così che ho battezzato questo momento, a “colore zero” , ho la mente vuota e faccio fatica a razionalizzare quello che vorrei dire di un prodotto o di qualcosa che provo e che vedo… mi sto concentrando sul mio lavoro…e sulla risoluzione dei problemi che al momento mi stanno levando sonno e energie.

character_bio_576_wonderwoman

Non scriverò un pippone piagnucolando su quanto sono sfigata, non è nel mio stile e prima o poi tutto questo sarà solo un lontano ricordo, un giorno magari non ci riderò su… ma almeno saprò che sono più forte…e che è passato.

Non sono fuggita… sono qua con voi e non vi abbandono, sto solo cercando di racimolare le energie, di non fare cazzate sul lavoro, di mantenere i nervi al loro posto ( non con grandi risultati…lo ammetto non senza una punta di vergogna…) e di non pensare negativo.

GalleryChar_1900x900_JL3_14-15_52ab8f55dc6f22_91291238

Mia mamma, la donna dalla quale ho ereditato il mio carattere sanguigno, mi ha detto nei giorni scorsi una cosa che mi ha colpita in un momento di sfogo nel quale non respiravo quasi dai singhiozzi mi ha detto ” hey… devi reagire tesoro…non vorrai mica fare come quelli che si danno fuoco per disperazione….” è un affermazione che mi ha colpita per la forza che ha.

WonderWomanV5

No…non arriverò MAI a tanto… voglio solo andare oltre…cercare di capire come risolvere questo periodo, dedicare le energie al lavoro, al mio amore che ha comunque bisogno di Me quella vera non questa qua che si spaventa e che piange anche ( ma che poi chi è questa qua?? Chi è questa persona? No perché quella che conosco io…è una che risolve anche le cose con un “Vaffanculo” perdonate la licenza poetica e che ha la lingua tagliente se serve… solo se serve) , voglio cercare di guardare oltre pensando che un giorno tutta questa menata sarà finita.

marc-chagall_over-the-town-02

Guardo avanti… e quando posso e ce la faccio condivido con voi le mie opinioni, questo è un post un po’ differente dal solito… ma sono sempre io…anche se un po’ triste e pensierosa.

Mi avete seguita fino a qua… nel bene e nel male siete un po’ come un circolo chiacchiericcio per me… volevo dirvi che ci sono… e che sono con voi sempre.

le-protagoniste-di-sex-and-the-city-138705_w1000

A presto!:-)

 

Annunci

22 pensieri su “Un periodo a Colore Zero

  1. Ho letto il tuo post tutto d’un fiato. Appartengo a quella categoria di persone che non ti conosce personalmente ma che lo sta imparando a fare, pian piano, attraverso i tuoi post. I momenti difficili hanno una doppia chiave di lettura. Da una parte, come da definizione, hanno l’obiettivo di mettere davanti alla tua strada ostacoli su ostacoli. A volte, difficili da sormontare e saltare. La seconda chiave di lettura è assolutamente positiva. Le difficoltà sono quel pizzico di sale aggiunto alla vita, rappresentano ciò che, quando risolte, ti fanno capire che sei una persona molto più forte di quanto tu non pensassi.Sono lo step successivo e inevitabile per raggiungere degli obiettivi prefissati. Detto ciò, credo che le parole non sempre possano aiutare. Ma in questo caso sono convinta che un pò di sostengo possa essere di grande giovamento. Ascolta le parole di tua mamma, la quale mi sembra una persona molto saggia, e sono sicura che, passato questo momento buio, sarai più combattiva che mai! E, come ha scritto NonnaSo, il fatto che tu riconosca questa situazione, ti rende molto onore. Con questo ti faccio un augurio di cuore e un mega in bocca al lupo per tutto e ti lascio con questa citazione di Simone Weil, una filosofa e scrittrice francese: “Una visione chiara del possibile e dell’impossibile, del facile e del difficile, delle fatiche che separano il progetto dalla messa in opera, basta a cancellare i desideri insaziabili ed i vani timori: da questo, e non da altro derivano la temperanza ed il coraggio, virtù senza le quali la vita è solo un vergognoso delirio”.
    Alessandra

    Mi piace

    • Ciao Alessandra,
      ti ringrazio tanto di avermi letta e di avermi commentata, fino ad ora il mio blog è sempre stato solo un angolo “frivolo” il circolino della bellezza…ma la realtà è che dopo mesi e mesi ci si sente come con un gruppo di amiche…e serve anche spiegare certi comportamenti magari anomali.. come questo mio di adesso.
      GRAZIE GRAZIE DI CUORE delle tue parole e del tuo incitamento… tutto questo fa sicuramente parte di un disegno predefinito…e a alla fine di tutto sarò sicuramente più forte… e migliore…
      GRAZIE di esserci ed avermi dedicato questo tuo tempo e grazie di questa citazione… che mi fa pensare… e guardare oltre.
      Un abbraccione.
      S.

      Mi piace

      • Sono molto contenta che ti abbia fatto piacere, anche perché l’ho fatto con il cuore! Io, e le altre blogger (penso di parlare anche a nome loro), siamo qui. E, se ogni tanto, vuoi distrarti un pò, ci troverai a ridipingere le pareti di quell ‘angolino scuro che ti sta circondando (sono sicura ancora per poco), con i colori della frivolezza e delle nostre chiacchiere.
        Un abbraccio a te!
        Alessandra

        Mi piace

  2. Spero che questo periodo di “menate” passi in fretta e che tu ne possa uscire vincitrice! Non sono molto brava a dare consigli soprattutto quando ci sono in ballo situazioni delicate ma se posso … fai quello che ti senti sembra banale ma a volte evitare situazioni pesanti e pressanti può aiutare

    Mi piace

  3. Ho letto molto attentamente questo tuo post, forse anche perchè ci sono passata un po’ di tempo fa in un periodo simile. Problemi e gravi tensioni in famiglia, dopo anni in cui cercavo di tenerli rinchiusi dentro e non dar loro peso, un bel giorno sono esplosi e mi sono ritrovata in un vortice di ansia e attacchi di panico, Come hai detto tu, stentavo a riconoscere la persona che ero diventata da un momento all’ altro, e credevo che non sarei mai più riuscita a ritornare la ragazza di sempre. E invece pian piano sono andata avanti, sia con le mie forze che con l’aiuto delle persone più care.
    Con questo voglio dirti che, anche se ti senti in un tunnel senza via d’uscita, devi continuare a essere forte, a credere in te stessa e in quello che ami. Momenti del genere ti fanno perdere di vista la persona che sei davvero, ma ricordati che niente e nessuno ha il diritto di rovinare la tua vita. Magari per come ti senti adesso queste parole ti daranno ben poco aiuto, ma vedrai che domani, quando tutto sarà finito, quello che hai passato ti sembrerà solo un incubo lontano. Forse la vita è bella anche grazie a questi periodi, che una volta superati ce la fanno apprezzare ancora di più! In bocca al lupo!=)

    Mi piace

  4. Ciao. Io sono una di quelle persone che non ti conosce. Però vorrei comunque solo dirti che non sei sola, hai accanto tua mamma e, sicuramente, altre persone che si preoccupano per te. non disperare, vedrai che tra poco tempo riuscirai a vedere un’altra volta tutti i colori dell’arcobaleno!!

    Mi piace

  5. Sei stata molto coraggiosa a scrivere questo post, vedrai che riuscirai a superare questo momento! In questi casi non si sa mai cosa dire…
    Tieni duro vedrai che presto tornerà l’arcobaleno con tutti i suoi colori! Un bacione

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...